Miko Noshi #24
"Miko Ritorna A Casa (1 Parte)"

Finalmente Miko può lasciare l'ospedale.

Riassunto

Miko aiuta Ruy nell'insegnargli sul come ci si comporta con le ragazze e ne approfitta per passare una domenica al luna park. Però, ciò fa insospettire Ayuri tantè... Il giorno dopo, si ritorna alla solita routine scolastica e qui trova uno scoop nel giornalino scolastico. Ciò fa molto arrabbiare Miko tantè che si offende con la sua amica. Il tempo passa e lei ritorna a casa. Dopo essersi vista una puntata della sua serie tv preferita. Riceve la visita di Ruy che la porta al Diana's Club, per una partitina in compagnia. Una volta finita. La povera Miko attraversa la strada con la testa fra le nuvole. Subendo un incidente. Ovviamente i familiari lo vengono a sapere e suo fratello Shiri si incavola con Ruy. Il tempo passa e Shiri decide di darsi alla lettura dei diari di sua sorella e durante una pausa di lettura, suo padre da una buona notizia che lui diffonde anche in chat. Dopo un pò di tempo finalmente la ragazzina fa ritorno a casa.

Tempo lettura circa

Sono le 10:23 del 20 giugno 1998 ed e' un sabato. Il cielo e limpido con un
paio di nuvole di passaggio. Il sole sta riscaldando il luogo. E
un'utilitaria sta parcheggiando davanti ad una casa a due piani. L'auto a
la carozzeria di colore bianco e si vide alla guida Kyo, ossia il padre di
Miko che indossa una camicia con maniche rialzate rosso scuro. Invece
al suo fianco c'e la moglie che indossa una maglia con maniche corte
grigio chiaro. Una volta che l'auto si fermo' davanti alla casa, la madre
di Miko apri' la portella, e ando' verso la porta di casa, lei indossa una
gonna lunga verde scuro, scarpe con tacco nere, un paio di orecchini
a forma di semisfera di colore rosso con bordo d'orato. Oltre a una
borsetta a tracolla nera. Dalla portella di destra usci' Shiri che indossa
una maglia con maniche corte bianca, blu jean's e scarpe da
ginnastica bianche con lacci dello stesso colore. Lui disse rivolgendosi
all'interno dell'auto.
- Sorellina, vai subito a riposarti nella tua stanza, ci penso io a prendere
i bagagli.
- Non sono cosi vecchia fratellone. - Si senti lei che usci' dalla portella
a sinistra e indossa una camicia con maniche corte rosa chiaro, jean's e
scarpe da ginnastica celestine senza lacci. Lei chiuse la portella e disse
mentre raggiunse il fratello che apri' il bagagliaio. - Ti posso benissimo
aiutare.
- Miko ascolta tuo fratello, ci pensiamo noi a portati tutto in camera
tua. - Disse suo padre, che nel frattempo era uscito dall'auto, indossa
dei jeans marrone scuro e scarpe con tacco basso senza lacci nere e
sta raggiungendo Shiri.
- Ma papa' !!! - Esclamo' Miko non credendo a cio' che aveva sentito.
- Miko. - La chiamo' sua madre, e lei a malincuore decise di andare da sua
madre mentre penso'. - " Perche' mi trattano come una bambina ? Mi sento
bene, non sono cosi' malandata. " - E una volta raggiunta sua mandre
mentre Riko apri' la porta d'ingresso le disse. - Abbi pazienza un'altro
paio di giorni.
- Speriamo. - Disse lei e entro' per prima piuttosto abbattuta, senza
accorgersi che sua madre l'aveva fatta passare per un buon motivo. In
effetti lei si spavento' quando senti' gridare. - BEN TORNATA
MIKO !!! - Poi disse. - Ma che... - E osservo' la stanza.

Invece Shiri penso' divertito mentre sta portando un paio di valige.
- " Non te lo aspettavi. Eh, sorella ? "

Ci trovamo all'interno della casa. La stanza principale in cui c'e
l'ingresso a sud, dove e bloccata una stupita Miko. Una rampa di scale
posta accanto al muro ovest, in cui termina su un pianerottolo di legno
che forma una L rovesciata. E sul pianerottolo ci sono quattro porte, due
sul lato ovest e due sul lato nord. Il piano terra ha al lato est la porta
che conduce alla cucina. Mentre il resto del muro e spoglio a parte alcune
lampade a muro. E quasi al centro della stanza ci sono un bel po' di persone
ossia alcuni insegnanti della vecchia scuola, alcune sue amiche di
classe, Ayuri, Watashi, Ruy. C'e anche la ragazza di suo fratello, oltre
alle nuove amicizie di chat. Ekomi, Koniko e Masu. [ Scusate se non
descrivo tutte le persone, ma sono effettivamente troppe e non ho
voglia. ^^; NDR.] In quel momento Masu si avvicino' ad una sbigottita
Miko e le disse.
- Ciao Miko. Vieni, ti accompagno in cucina. - E lei gli chiese. - Ma chi
lo ha organizzato ?
- E stato tuo fratello. - Disse Masu, e lei penso'. - " Grazie
Shiri. " - Poi domando' a Masu. - Cosa' c'e in cucina ?
- Lo vedrai, su vieni. - Disse lui sorridendo e lei lo segui' cosi come
tutti i presenti mentre Ekomi raggiunse Masu e gli disse. - Cosi' ti tengo
sotto controllo. - E Masu disse guardandola. - Non mi ero accorto che ti
interessavo Vicky.
- Ma cosa dici ? - Rispose lei sorpresa.
- Di la verita', sei gelosa. - Disse lui divertito e anche Miko sorrise
all'idea mentre Koniko disse a bassa voce avvicinandosi a Miko. - Ecco
perche' io non lo sopporto.
- Pero' dai, e simpatico. - Rispose lei divertita, mentre Makoto decise di
aiutare Shiri, mentre tutti entrarono in cucina.

La stanza della cucina e piuttosto spaziosa, la parete ovest e occupata da
tutta la cucina, che e una componibile completa di tutto, tra cui
un'orologio a quarzo inserito tra due mensole in posizione orizzontale. Il
lato est e spoglio tranne al centro in cui c'e l'entrata/uscita dalla
cucina. Il lato sud ha un'altra entrata/uscita, e a destra della porta sta
un calendario magnetico in cui c'e segnata la data odierna. Ovvero,
sabato 20 Giugno 1998. Il lato nord ha un'altra porta pero' chiusa con
un'anta di legno scorrevole. Qui entrarono Miko, Masu, Emiko, Koniko,
Ayuri e tutti gli altri tra cui Ruy, e Watashi. Masu le disse indicando la
porta che collega la cucina con la sala da pranzo.
- Il regalo completo lo lasciato nella sala da pranzo.
- Il regalo completo ? - Domando' sorpresa Miko guardandolo.
- Seguimi. - Rispose lui e tutti andarono verso la stanza da pranzo
di cui porta e a sud.

All'interno della stanza da pranzo. La sudetta e una piccola stanza in cui
al centro sta un tavolo rettangolare con intorno sei sedie, mentre
all'angolo nord-est posta frontalmente verso il tavolo, c'e una televisione
a 17", con accanto a destra un lettore Dvd e sopra di esso c'e una
custodia di dvd. Mentre la tavola e coperta da una tovaglia blu chiaro
con ricamato tutt'intorno delle onde. La tavola e imbandita di varie cose da
mangiare e bevande varie e eventuali. Al centro del lato nord sta un mobile
che serve da dispensa per apparecchiare la tavola. Tranne ovviamente il
sake e altre bevande varie. Che sono conservate nel frigo della cucina.
[ Non suppongo che anche il sake vada in frigo. NDR. ] L'ingresso della
stanza e al centro del lato est. Al centro del soffitto della stanza c'e una
piccola lampada rotonda a muro, che illuminava tutta la stanza se accesa.
Miko entro' per prima e osservando la stanza chiese a Masu che entro'
in quel momento.
- Quale' questo regalo completo ?
- Il lettore. - Inizio' lui indicandolo accanto alla televisione, e
continuo' un po' imbarazzato. - Ti ho regalato dei Dvd senza sapere se
avevi il lettore.
- Ma non dovevi.. - Disse lei imbarazzata osservando il lettore. - E dopo
che si avvicino' al lettore prese la custodia e la giro' osservando la
copertina, la copertina rappresenta Diana vista di spalle con adosso
l'impermeabile, lei cammina verso la pensione che si vede sullo sfondo.
Poi guardo' Masu e gli disse.- Ti ringrazio, ma non dovevi...
- Te lo dovevo Miko-chan. Ho fatto un grandissimo errore a darti i dischi
senza prima informarmi...
- Ma chissa' quanto ti sara' costato
- Niente, sta tranquilla. - Rispose lui e in quel momento entro' la madre
e disse osservando il tavolo. - Avete gia' pensato a tutto.
- Si, Riko-san. - Inizio' contenta Koniko. E lei disse. - Forse sarebbe
meglio allargare il tavolo.
- Credo che bisognera' prendere un'altro tavolo mamma. - Disse Miko che
usci' lasciando la custodia sopra il lettore e Masu aprì' la custodia e
prese il disco e lo inseri all'interno del lettore, poi accese la
televisione e maneggio' sul menu in attesa dell'arrivo di Miko.

Intanto nella stanza principale della casa. [Quella dell'ingresso NDR.] Qui
Miko vide suo fratello con la sua ragazza Makoto. Lei chiese a
Makoto. - Posso torglierti un'attimo mio fratello ?
- Ma certamente Miko, non sono gelosa di te. ^_~ - Rispose lei contenta e
continuo' mentre Miko prese per un braccio Shiri e lo tiro' verso le scale.
- Ti ringrazio per avermi salvata Miko. - Lei si fermo' e chiese
sorpresa. - Perche' mi ringrazi ?
- Tuo fratello era cosi preso dai rimorsi, che non lo sopportavo proprio.
- Scusami Makoto, non volevo ferirti. - Disse dispiaciuto Shiri, e lei
disse sorridendo. - Lo so, ma a volte eri troppo ripetitivo.
- Gia' per poco non rompevo il fidanzamento. - Disse lui pensieroso.
- E tutto questo per colpa mia ? - Domando' Miko incredula, e
continuo' guardandolo sorpresa. - Ma sei scemo fratello ?
- A pensarci adesso. Mi sono comportato da vero cretino. Ma in quei
momenti... - Disse lui dispiaciuto. Miko lascio' per un'attimo il fratello e
si avvicino a Makoto e le disse inchinandosi. - Perdonami... Non immaginavo
che mio fratello si sarebbe comportato in questo modo. - Poi la guardo' e
continuo'. - La prossima volta avvisami. Ci pensero' io a far rigare dritto
questo zuccone.
- E perche' mai ti devo perdonare ? - Domando' lei sorpresa e
continuo'. - Tu non hai fatto niente. La colpa e unicamente di tuo
fratello. Tu sei innocente.
- Ti ringrazio.. Ma se io... - Inizio' lei un po' dispiaciuta e Makoto le
disse. - E passato, mettici una pietra sopra e goditi la festa in tuo onore.
- Makoto ha ragione, oggi e la tua giornata, pensa solo a divertirti !!
- Vi rigrazio.. - Inizio' lei un po' imbarazzata e Shiri le
domando'. - Scusa sorella, ma cosa volevi..
- Ah, gia. - Inizio' lei ricordandosi, in quel momento dall'ingresso della
cucina usci' sua madre che disse. - Shiri, ci serve un'altro tavolo.
- Ci ho gia' pensato io. - Disse suo marito con all'ingresso un tavolo di
plastica bianco, e chiese aiuto a Shiri e lui immediatamente ando' dal
padre, ma prima disse a Miko. - Ho portato i bagagli nella tua stanza, puoi
sistemare la tua roba quando vuoi.
- Grazie fratello. - Rispose lei contenta.
- Ci pensero' io a sistemarle i vestiti. - Disse sua madre e continuo'
guardandola. - Oggi goditi la festa per il tuo ritorno. A meno che.. non
vuoi cambiarti per la festa.
- Grazie madre, ma non c'e ne sara' bisogno. - Disse lei e mentre sua madre
sali' le scale per andare nella stanza di Miko, lei disse. - Io intanto vado
ad intrattenere gli amici. - Quindi lei entro' in cucina seguita dal tavolo
supplementare che trasportano Shiri e suo padre.

Nel prossimo episodio

Miko si dedica a scrivere sul suo diario, son passati quasi 2 anni dall'ultima volta, ne avrà di cose da raccontare.

Note