STUDIO MIRAI

Tara Tazi Rewrite

Episodio #1 - Tara Tazi.

Sembra una giornata di lavoro come tanti per la nostra poliziotta, ma il suo capo a qualcosa inserbo per lei. ^_^



Tara Tazi Rewrite
Episodio #1
Tara Tazi.

Città di Dark Fox, ufficio del capitano Vanessa Lober. L'ufficio è in questo modo: Il lato sud è composto da una parete di metallo con al centro una porta ad anta scorrevole. Questa parete è composta anche da finestre di vetro smerigliato. Il lato ovest è un muro di colore bianco spoglio. [ Ossia senza nessun quadro o altro appeso alla parete. NDR.] A parte una libreria di tre mensole all'angolo nord-ovest. Il lato nord è composto da un muro senza nessuna finestra, stessa cosa per il lato est, in compenso questo lato è pieno di classificatori. Invece all'angolo sud-est sul lato est, c'e un appendi abiti di ferro. Il soffitto ha all'interno alcuni faretti spenti mentre ai quattro angoli ci sono delle prese d'aria. Il pavimento è di legno. Nella stanza troviamo una scrivania di ferro sul lato nord quasi vicino al muro, mentre davanti ci sono due sedie di metallo. La scrivania è totalmente spoglia a parte un porta ritratti all'angolo sud-ovest. [Ossia verso l'entrata della stanza. NDR.] La scrivania non fa vedere se chi sta dall'altro lato indossa calzature. Dietro la scrivania vediamo la Doberman Vanessa Lober, che indossa l'uniforme da capitano. Stava osservando il porta ritratti quando.. Sentì bussare, lei disse.
- Puoi entrare. - Dalla porta a sud entrò una poliziotta di razza levriero afgano, con punta del naso nera, capelli lunghi biondo paglia, pelo bianco con striature marrone chiaro, coda dello stesso colore dei capelli, occhi neri. Indossa l'uniforme composta da camicia celeste e gonna corta e stretta blu scuro oltre a scarpe senza tacco nere. La nuova arrivata arrivò davanti alla scrivania e mettendosi sull'attenti chiese. - Avete ordini per me ?
- Si Tara. Ma prego, siediti. - La nuova arrivata non se lo fece ripetere mentre Vanessa disse. - Dovrò farti alcune domande per valutare se sei giusta per questo lavoro.
- Sono giusta per qualsiasi lavoro o quasi. ^^;
- Con calma Tara. - Iniziò lei e osservandola con serietà continuò. - Perchè hai scelto questo lavoro. Mi raccomando, non mentire.
- Per colpa di mio padre, insisteva tanto che facessi questo lavoro. Il mio sogno invece era quello di diventare pittrice come mia madre.
- E come mai non hai seguito le zampe di tua madre ?
- Io sognavo di diventare brava come mia madre, ma la mia bravura non raggiungeva un decimo della sua. Anche se lei mi spronava, non riuscivo a essere più brava. Per questo ho scelto questo lavoro.
- Però, leggendo il tuo fascicolo, sembra che hai occhio per i dipinti e le mostre.
- Si. Mi piacciono molto anche se sono invidiosa nel non poter creare a mia volta le opere che son costretta solo ad ammirare.
- E dimmi, sapresti distinguere un falso da un originale ?
- Non per vantarmi capitano, ma sono esperta nel trovare i quadri falsi. Anche se un falsario copia lo stile dell'autore originale, lascia sempre la sua firma, anche se lo fa inconsciamente.
- E cosa mi dici delle opere aliene ? Sapresti riconoscere anche un opera falsa aliena da quella originale.
- Mi dispiace. Non ho mai avuto l'occasione di poter ammirare opere aliene.
- Quindi pensi di non esserne capace ? - Chiese lei leggermente dubbiosa.
- Non dico questo capitano. E solo che...
- Rispondimi Agente Tara. - Iniziò la doberman e continuò con serietà. - Se tu guardassi delle opere aliene, saresti capace di identificare le false opere da quelle vere ?
- Non ne sono certa. Ma è possibile che ne sia capace. Anche se direi che ci sono colleghi molto più esperti di me, in opere aliene.
- Se volessi i tuoi colleghi non ti avrei mandata a chiamare. - Il capitano si alzò e si avvicino a lei dicendo. - Qualche giorno fa abbiamo intercettato un carico illegale di opere aliene, ma uno dei miei superiori insiste con il dire che in mezzo a quel carico ci possono essere gli originali. Io personalmente non ci credo, basterebbe copiare dalle copie già create che nessuno noterebbe la differenza dall'originale.
- Scusate se dissento capitano. Ma se il falsario commette un piccolissimo errore sulla copia è ovvio che tutte le altre copie risulteranno macchiate con lo stesso errore, anche se i non esperti non lo noterebbero. Ma avendo come riferimento l'originale, si potrebbe correggere quel microscopico errore, rendendo perfette le copie successive.
- Interessante. - Iniziò Vanessa che andò verso la porta e disse. - Seguimi Tazi, vediamo se sei l'agente giusto per questo incarico.

Era arrivata la sera nella cittadina di Dark Fox, vediamo Tara che cammina piuttosto provata, si fermò davanti ad una abitazione con mura grigie, un portone a due ante grigio scuro, soffitto spiovente di colore nero. Niente finestre nella facciata frontale. Lei disse.
- Finalmente a casa. - Mise la zampa destra sulla porta e si sentì. - \ Benvenuta Tara. / - La porta sparì nel pavimento e lei superò la soglia.

Ci troviamo all'interno di una piccola stanza quadrata con i muri lisci e metallici. Dal pavimento apparì un cilindro di luce verde che la coprì, la voce disse.
- \ Come è andata la giornata ? /
- Non poteva andare meglio Kyara, sono stata scelta per una trasferta su un'altro pianeta.
- \ Congratulazioni. Ma prego, scelga il proprio abito per la sera. /
- Sono cosi stanca che non ho la forza di uscire.
- \ Quindi andate subito a letto ? /
- Credo di si. - Rispose lei, l'abito da poliziotta scomparì in tante molecole per poi coprire la poliziotta di un pigiama composto da pantaloni e maglia bianchi con rifiniture dorate con pantofole coordinate. Il cilindro sparì e il muro davanti a se scomparì e lei con passo pesante superò il muro e si trovò nella sua camera da letto.

Più che camera da letto assomigliava ad una galleria di un museo con opere e sculture che riempivano la stanza. Lei raggiunse il letto a tre piazze e ci cadde a peso morto dicendo. - Kyara, ricerca un catalogo su tutte le opere terrestri.
- \ Nel database locale non ce ne traccia, son costretta ad interfacciarmi ad un segnale interspaziale. /
- Penso che la procedura specchio possa bastare per non avere problemi di sorta. - Rispose la poliziotta con tono stanco.
- \ Secondo i miei calcoli, la procedura specchio potrebbe non essere sufficiente per l'0,2% dei programmi malevoli che girano in quella rete. /
- Esegui la ricerca Kyara. - Rispose lei mentre si accomodò sul letto pensando. - " Una semplice ricerca non può compromettere tutta la sicurezza della mia abitazione. Altrimenti sarò costretta a denunciare la F.E.A e con essa Giada Mirai. " - Poi disse con sicurezza. - Sono certa che tutti i programmi attaccheranno l'interfaccia fasulla mentre la vera sarà al sicuro da intrusioni. E poi, anche Kyara ha confermato che la procedura è sicura al 99,8%. Quindi. Perchè mi devo preoccupare ?
- \ Ricerca eseguita con successo, procedura specchio efficace al 99,8 % nessuna intrusione nelle routine principali, disconnessione dalla rete in 3.. 2.. 1.. Disconnessione eseguita con successo. /
- Come vedi Kyara, ti sei preoccupata inutilmente.
- \ Avevate ragione, ma io dubitavo del vostro suggerimento. I miei strumenti indicavano un vostro calo di efficienza logica del 40%  /
- Sono semplicemente stanca. Dai, mostrami l'elenco di queste opere.
- \ Posso entrare a conoscenza della vostra missione ? /
- Te lo comunicherò domani. Adesso sono molto stanca, do solo un'occhiata a questo elenco prima di andare a dormire. - Rispose lei che iniziò a sfogliare virtualmente l'elenco delle opere terrestri che apparì olograficamente davanti a se.

Tara finì di sfogliare l'elenco dicendo.
- Non pensavo che quei alieni potevano creare tali opere da sbalodirmi, sto iniziando a rivalutarli. Awwnn, e ora di far riposare il corpo. - Chiuse gli occhi.. Poco tempo dopo Kyara disse. - \ Chiamata dal capitano Lober. /
- A quest'ora ? - Si sorprese e ordinò. - Attiva la chiamata. - Davanti a lei apparì l'immagine a mezzo busto del capitano che disse. - \ Scusa se ti sveglio, ma dobbiamo agire di fretta. /
- Veramente capitano, ero in procinto di addormentarmi.
- \ Ehm.. Tara, sai che ora sono ? / - Chiese la doberman avendo una lacrima dietro l'orecchio destro.
- " Ho un brutto presentimento. " - Pensò lei e domandò. - Kyara, quanti Rò son passati ?
- \ E' trascorso mezzo Rò dalla prima luce della stella principale. / - [ Ovvero 2 ore
dopo l'alba. NDA.]
- Perchè non mi hai avvisata ? - Domandò lei sorpresa.
- \ Non potevo. Avete dimenticato dell'opzione che mi proibisce di avvisarvi durante le vostre letture ? /
- Si. - Disse lei abbattuta e chiese a Vanessa. - Non posso riposarmi un pò, prima di partire ?
- \ Ti riposerai nell'astronave. / - Rispose seria la doberman.
- Uff.. - Sbuffò leggermente abbattuta. - Sarò pronta al più presto.
- \ Bene. / - Rispose seria l'interlocutrice e si chiuse la comunicazione, Tara chiese all'IA. - Che percentuale ho di non riposarmi in piedi ?
- \ Secondo le mie analisi, un 20-30%. /
- " Perchè la mia curiosità deve vincere sempre ? Conosco il mio vizio di rimanere incollata su un argomento se mi interessa fortemente. " Come in questo caso, ammirare delle opere aliene su un elenco. - Si alzò con stanchezza e andò verso l'unico ingresso/uscita della stanza.

Qualche Rò dopo. Ci troviamo all'interno di un'astronave passeggeri, vediamo la poliziotta in missione che indossa una maglietta con maniche corte bianca, pantaloni dello stesso colore, orecchini di smeraldo verde chiaro a forma di pianeta con anello di asteroidi di diamanti. Lei è seduta su un sedile affianco ad una finestra che da verso lo spazio e sta osservando una piccola lista olografica che partiva da un piccolo vulcano in miniatura
che era poggiato sulle sue ginocchia. Disse nel vedere quella lista.
- Furbi questi alieni nell'utilizzare un concorso di bellezza per nascondere un'asta di quadri e opere false. - E pensò un pò dubbiosa. - " Speriamo che la mia partecipazione alla gara sia in regola e che non mi faccia prendere dalla gara, anzichè concentrarmi sulla mia missione nel catturare i colpevoli che sfruttano i poveri artisti per i loro sporchi traffici. " - Mise la zampa destra sopra la lente del vulcano e la proiezione scomparì e disse. - Spero di riposarmi durante tutto il tragitto fino alla Terra.

Riuscirà Tara nel suo vero intento senza essere coinvolta emotivamente nella gara, oppure si dimenticherà della sua vera missione ? Al futuro l'ardua risposta. By Studio Mirai. ^_~

Continua... ( By Studio Mirai. )

CREDITS:

Storia basata sulla serie Diana Fox©.

Diana Fox© Story and Characters is © 2003 - 2015 P.L.S Editing /
Fantasy Team and Studio Mirai.

Personaggio creato appositamente per questa miniserie è: Tara Tazi.

Inizio extra alle 18:26 del 02/12/2011
Fermato alle 19:39 del 02/12/2011
Ripreso alle 17:41 del 03/12/2011
Fine Extra alle 18:25 del 03/12/2011

Inizio correzione e adattamento alle 21:51 del 04/12/2011
Fine correzione e adattamento alle 22:30 del 04/12/2011

Inizio piccola sistemazione alle 00:11 del 12/01/2012
Fine piccola sistemazione alle 00:21 del 12/01/2012

Inizio conversione per il sito alle 18:18 del 07/01/2015
Fine conversione per il sito alle 18:32 del 07/01/2015